Projects
 
Clicca x zoom

 

Restauro del Complesso di Santa Maria Ausiliatrice - Venezia

 

Cliente
Iniziative S.r.l. - Padova

Descrizione del Progetto
Il complesso degli edifici che ospitava la "Casa di Maria Ausiliatrice" risale ai primi anni 1000 quando una chiesa ed un ospedale erano stati eretti per ospitare i pellegrini diretti in Terrasanta, poi per assistere malati e feriti. Con successivi ampliamenti (1341 e 1350) l'edificio fu adibito ad ospedale e a ricovero di indigenti con ingresso in calle S. Gioachino, come testimonia il portale sormontato da un altorilievo in pietra d'Istria probabilmente della metà del secolo XIV. Notevoli le trasformazioni durante il secolo XVIII. Dal 1648 al 1736 si completa un intervento di ristrutturazione della chiesetta. Nel 1760 vengono completati i lavori di sopraelevazione dell'infermeria sulla calle S. Gioachino e dal 1771 al 1772 avviene il restauro generale dell'ospedale.

Scheda tecnica
Un complesso intervento di restauro e ristrutturazione realizzato dalla Di Vincenzo Dino & C. S.p.A. ha consentito, sotto la vigilanza della Soprintendenza ai Beni Ambientali di Venezia, di riportare il complesso edilizio nella piena fruibilità sociale, salvaguardando tutti i tratti storici culturali del complesso.
Il Comune di Venezia, attuale proprietario, ne ha destinato l'uso a centro di attività culturali e a residenza per studenti.

Stato del Progetto
Inizio lavori ottobre 1996
Ultimazione lavori gennaio 1999

Progettazione generale e Direzione Lavori:

Arch. Luciano Parenti - Venezia
Progettazione strutturale:
ing. Giorgio Todeschini - Venezia
Progettazione impianti elettrici:
ing. Eros Grava - Venezia